Quartiere educante: proposte per cambiare la scuola

quartiere educante

Cambiare la scuola è desiderio di molti, forse di tutti. Se da una parte, negli ultimi anni, è cresciuto il malcontento verso un modo di fare scuola che è sentito come vecchio e rigido, dall’altra si è diffuso il desiderio di sperimentare nuove strade.

Sebbene molte iniziative interessanti e didatticamente valide siano purtroppo riservate a chi – magari anche a costo di sacrifici, ben inteso – può comprare il privilegio della scelta, il vento di novità sta soffiando anche nella scuola pubblica, dal nido all’università.

Proprio dove ci sono meno risorse, numerosi insegnanti cominciano a fare rete, a collaborare, a confrontare le reciproche esperienze.

Osservando il loro incedere, viene da pensare che questi sono anni sì difficili ma anche bellissimi, dove gli esploratori della didattica si avventurano alla ricerca di nuove rotte. Qualcuno è convinto di avere già trovato la terra promessa, altri si sentono soltanto in cammino ma moltissimi sono – finalmente – di nuovo curiosi.    

Se anche voi volete guardarvi attorno e lasciarvi coinvolgere da questa voglia di ripensare la scuola, vi segnaliamo due appuntamenti imperdibili:

 

1) UNA SCUOLA SENZA ZAINO, SENZA VOTI, SENZA MATERIE E SENZA MURA

Dove si apprende attraverso l'esperienza sul campo, la curiosità e la passione. Una scuola strettamente connessa alla vita e al territorio.

Sabato 9 Settembre 2017
Dalle 16.00 alle 19.00
C/o BASE Milano - via Bergognone, 34 - Milano

Siete tutti invitati (genitori, insegnanti, educatori, pedagogisti, artisti, dirigenti, assessori, innovatori, creativi, sognatori...) a partecipare alla progettazione di quartiere EDUCANTE

Con Paolo Mottana
prof. di Filosofia dell'Educazione Università di Milano Bicocca
e associazione culturale IRIS

 

Leggi il resonconto della giornata

 

Per info e iscrizioni: www.quartiereeducante.com  facebook@quartiereeducante

 

2) INCONTRO NAZIONALE DELLA RETE DI COOPERAZIONE EDUCATIVA
BARI, 21-22 OTTOBRE 2017
 
Due giorni (e oltre) per incontrarsi, discutere, confrontarsi, scambiare esperienze, condividere passioni e insieme costruire con gioia la vita educativa.
 
 
 
Può interessarti anche
 
 

Newsletter




 
  
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)