Cibo e natura: è tempo di more del gelso al Parco Increa

albero gelso

Quando la scuola sta per finire, è tempo di more del gelso. La pianura lombarda è ancora punteggiata da questi grandi alberi carichi di frutti succosi che piacciono tanto ai merli e ai bambini. I rami scendono spesso fino a terra, rendendo la raccolta facilissima anche per i più piccoli, che armati di secchielli o cestini possono divertirsi a raccogliere un bottino destinato a diventare macedonia, sciroppo o confettura. 

I luoghi dove andare a raccogliere le more sono tanti. Uno di questi, ad appena 10 minuti da Milano, è il parco Increa (Tangenziale Est uscita 13, Cernusco).

Si tratta di una vecchia cava di sabbia che a partire dagli anni ’80 è stata progressivamente recuperata e trasformata in quello che è oggi un bel parco, con prati immensi per correre e organizzare picnic, collinette dalle quali rotolarsi, un laghetto per osservare anatre e aironi, boschetti dove giocare a nascondino, piste ciclabili per pedalare a lungo, aree gioco attrezzate, un grande bar dove è possibile mangiare e naturalmente alberi da frutto per scoprire il piacere di procurarsi il cibo da sé. 

Veniamo ora alla ricetta.

Eliminati i piccioli, i frutti si lasciano macerare in frigorifero, nello zucchero - circa 300 g ogni chilo di frutta - per un giorno e poi si cuociono fino a raggiungere una consistenza da sciroppo.  Alcuni aggiungono una scorza di limone. A cottura ultimata, la confettura si può mettere nei barattoli.

Noi la mangiamo sul pane o la usiamo per aromatizzare e colorare lo yogurt.  I frutti freschi, invece, si aggiungono alla macedonia, all’estratto o allo smoothie del mattino. 

 


"La cucina non è solo un gioco o un passatempo: è una cosa seria, un'attività di grande valore educativo e affettivo, alla portata di ogni famiglia, che fa bene sia ai bambini sia a noi genitori"

Di Federica Buglioni

 

 

Newsletter

 

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

ISCRIVITI