Una losca congiura ovvero Barbaciccia contro Bonaventura

Bonaventura
Teatro Alkaest  porta sulla scena Una losca congiura, ovvero Barbariccia contro Bonaventura, una commedia che racconta la storia di Barbariccia, padrone del serraglio, contro Bonaventura. Ne fa uno spettacolo che sarà protagonista del periodo natalizio al Teatro dell’Arte, dal 16 al 30 dicembre 2016.

Il fumetto, linguaggio di dirompente avanguardia nel primo Novecento, viene trasformato in un racconto visivo che travalica la fissità delle pagine e prende vita grazie a un’arte elettronica digitale che anima scenari e personaggi ponendoli in movimento.

Una messa in relazione tra realtà e immaginario frutto di un’inedita sperimentazione multimediale nella quale il palcoscenico diviene un luogo di interazione tra la riproduzione digitale e gli attori che lo popolano.
Il Signor Bonaventura appare sulle pagine del Corriere dei Piccoli il 28 ottobre del 1917, raggiungendo una vastissima popolarità. Nasce dalla penna di uno dei più grandi attori italiani, Sergio Tofano, in arte Sto, maestro e attore teatrale e cinematografico, oltre che disegnatore, caricaturista, creatore di immagini per la moda e la pubblicità.

Sto si impone complessivamente non tanto per la sua multiforme attività culturale, quanto in qualità di profondo conoscitore di umanità: Bonaventura, dinamico più per forza di eventi che per forza propria, è un uomo che riflette la garbata filosofia del suo creatore, mentre rimbalza di avventura in avventura in un racconto tutto a rime. Alternando avventure e sventure, il personaggio di Tofano trova sempre una via d'uscita: catastrofi, furti, prigioni, non hanno niente di definitivo, alla fine c'è il famoso milione – e così come nei giorni di burrasca, dopo il temporale, arriva il sole.
Utilizzando i suoi versi accurati, disseminati con discrezione di qualche paroletta rara e di qualche rima acrobatica, la compagnia milanese Teatro Alkaest si reimmerge nell’immaginario di quell’ometto dal capello rosso e dai pantaloni bianchi per farne uno spettacolo contemporaneo per bambini e per adulti.
 

Durata 75 minuti

Orari
Venerdì 16 dicembre ore 18.00
Sabato 17 dicembre ore 16.15
Domenica 18 dicembre ore 11.00 e 16.15
Da martedì 20 a venerdì 23 dicembre ore 18.00
Da martedì 27 a venerdì 30 dicembre ore 18.00
25, 26 e 31 dicembre RIPOSO

Biglietti
posto libero
Bambini fino a 11 anni  10.00 euro +prev.
Accompagnatore/adulti 5.00 euro +  prev.
Under 30 3.50 euro + prev.
Over 65  2.50 euro + prev.

Teatro dell’Arte, Triennale di Milano

viale Alemagna, 6 – 20121 Milano
tram 1, 19, 27 – autobus 57, 61, 94
M 1 e 2 Cadorna Triennale | BikeMi 33
la sede è accessibile alle persone con disabilità
 
Biglietteria Teatro
orari di apertura: dal martedì alla domenica 10.30 > 19.30
Info e prenotazioni: T. 02-72434258 | biglietteria@crtmilano.it (dal martedì al venerdì 14,30 > 18,30)
Biglietti on line:www.vivaticket.it (con l’opzione print-at-home si ha diritto a presentarsi in  teatro all’orario d’inizio dello spettacolo)
 
Info
triennale.org

Newsletter




 
  
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)