“Pronta Accoglienza in famiglia, affido temporaneo a Milano


“Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio” recita un proverbio africano. Un detto che ha ancora più valore se ci troviamo di fronte a un piccolo abbandonato o allontanato su indicazione dell’Autorità giudiziaria dal proprio nucleo famigliare. Le leggi che regolamentano l’affidamento familiare e normano il “diritto del minore di avere una famiglia” sono: L.184/83, L.149/2001 e L.173/2015.

Oggi, grazie al servizio“Pronta Accoglienza in famiglia”, progetto del Comune di Milano e della cooperativa Comin, anche i bimbi di più tenera età (da 0 a 3 anni) possono trovare una famiglia pronta a prendersi cura di loro per un periodo limitato (9-12 mesi).

E se nel 2017 sono state 11 le coppie di genitori che hanno accolto bimbi così piccoli, per il 2018 Comin lancia un appello chiedendo ad altre mamme e papà con figli propri di aderire a questo progetto offrendo – come sottolinea Maria Luisa Coi – “tutela e protezione in un contesto affettivo stabile e stimolante che risponda ai bisogni relazionali ed evolutivi di questa specifica fascia di età”.

 Esistono quattro diverse tipologie di affido:

Affido a tempo pieno

Rivolto a bambini e ragazzi che vivono in famiglia o in comunità educativa con difficoltà di comportamento, problemi di salute ed anche disabilità. Provengono da situazioni familiari tanto difficili da pregiudicare in parte o totalmente la capacità dei genitori di occuparsi del figlio e di tutti i suoi bisogni di crescita. In questi casi i figli necessitano di vivere un’esperienza di accoglienza familiare di condivisione e affetto per un periodo di tempo che varia in relazione alle esigenze del bambino e alla recuperabilità della sua famiglia.  


Affido di pronta accoglienza

Rivolto ai piccolissimi: bambini e bambine da 0 a 3/5 anni che necessitano di protezione e cura al di fuori del proprio nucleo famigliare naturale. Generalmente di loro si occupa l’Autorità Giudiziaria Minorile. 

 

Affido part-time

Bambini e adolescenti, che vivono in comunità educativa o nella propria famiglia, che nel loro tempo libero e in alcuni momenti della quotidianità, necessitano di una esperienza di relazione. Il contesto dei bambini che vivono in famiglia, frequentemente vede la presenza di un genitore solo, senza rete familiare o amicale di supporto, in temporanea difficoltà nell’organizzazione della quotidianità, come per esempio, per il cambiamento dei turni di lavoro o la necessità di sottoporsi a cure mediche.
Gli affidatari offrono uno spazio e un tempo familiare nel fine settimana

 

Affido mamma-bambino

Una giovane madre single con il suo bambino, pronta per seguire un progetto di autonomia personale, lavorativa e abitativa. Mamma e bambino condivideranno la quotidianità e la casa della famiglia che li accoglie.
Gli affidatari sono coppie con figli o single con esperienza genitoriale e con disponibilità di spazi e tempo

 

Per informazioni sull'affido di pronta accoglienza
tel. 392 4535914
mail info@coopcomin.it
Info: www.coopcomin.org

 

Newsletter

 

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

ISCRIVITI